• chirurgo plastico caserta raffaele rauso
  • chirurgia plastica caserta raffaele rauso
  • chirurgia plastica estetica caserta raffaele rauso

Lifting Cosce Caserta

Lifting cosce che cos’è

Il lifting delle cosce, chiamato anche lifting delle gambe, è un intervento chirurgico richiesto nei casi in cui ci sia un eccesso di tessuto all’attaccatura delle cosce, è una condizione non molto frequente che si verifica generalmente o per un deficit di elasticità tissutale del paziente o per un eccessivo dimagrimento in cui è residuato del tessuto di troppo. Questo tipo di intervento viene spesso associato ad altri di lifting corporali come ad esempio la mastopessi, l’addominoplastica, etc, oppure semplicemente ad una liposcultura delle cosce per migliorare il risultato chirurgico post operatorio

 

Lifting delle cosce la visita pre-operatoria

Durante la visita pre-operatoria per un lifting delle gambe il chirurgo plastico dovrà attentamente valutare la qualità dei tessuti, la loro conicità e l’eventuale presenza di accumuli di adipe locali o viciniori. La qualità del risultato post operatorio dipende in larga parte da come viene eseguito l’intervento, ma sopratutto da dove vengono collocate le cicatrici, infatti sempre più frequentemente è possibile apprezzare cicatrici collocate troppo in basso, o nei casi peggiori addirittura a forma di “pantaloncino”, ovvero collocate così in basso da impedire alla paziente di indossare un costume senza che possano essere viste le cicatrici. Rispetto alla classica tecnica che prevede un’incisione a “manubrio di bicicletta”, ovvero che segue il solco inguinale, risulta molto più valida la tecnica denominata DECLIVE, ovvero che segue parallelamente la forchetta vulvare, questo permetterà alle cicatrici di non “abbassarsi” a causa delle contrazione cicatriziale del post operatorio e la paziente potrà senza nessun problema indossare un costume da bagno o la biancheria intima senza che le cicatrici possano vedersi.

 

Lifting delle cosce come si fa

L’intervento di lifting delle cosce può essere praticato in anestesia locale con sedazione oppure con un’anestesia spinale loco regionale, durante l’intervento il chirurgo esegue prima una lipoaspirazione loco regionale che meglio permetterà ai tessuti di essere mobilizzati verso l’alto, senza nessun tipo di tensione, e successivamente verrà rimosso il tessuto in eccesso, ottenendo poi una cicatrice senza tensione che cicatrizzerà nel migliore dei modi. Nella tecnica tradizionale è previsto uno scollamento dei tessuti degli arti inferiori che permetterà al chirurgo il loro successivo riposizionamento, in questi casi è fortemente indicato l’inserimento di un drenaggio; nei casi in cui venga praticata prima una lipoaspirazione, invece, non ci sarà la necessità di uno scollamento tissulare in quanto il movimento di “va e vieni” delle cannule creerà dei ponti di tessuto che permetteranno agevolmente al tessuto della porzione interna ed anteriore delle cosce di risalire senza tensione, in questi casi l’inserimento dei drenaggi può essere tranquillamente evitato.

 

Lifting delle cosce degenza post operatoria

Il post operatorio di un lifting delle gambe si presenta fastidioso per la necessità di una guaina compressiva, che il paziente dovrà indossare 24 ore al giorno per le prime settimane, questa compressione ridurrà il gonfiore post operatorio e contemporaneamente spingerà i tessuti verso l’alto per garantire una migliore cicatrizzazione. Nelle prime settimane post operatorie la paziente dovrà evitare di allargare con veemenza le gambe (l’attività sessuale potrà essere ripresa in media dopo 3 settimane), ma anche la deambulazione va fatta a piccoli passi per evitare un eccessivo trauma a carico delle cicatrici localizzate all’attaccatura delle gambe.

 

Lifting gambe possibili complicanze

Le complicanze, ma sopratutto le problematiche principali secondarie ad un lifting delle gambe dipendono essenzialmente dall’abilità del chirurgo, questo intervento spesso può dare esiti cicatriziali in aree ove è impossibile mascherare le cicatrici stesse, questo determinerà inevitabilmente un insuccesso. In alcuni casi le cicatrici addirittura “mimano” un pantaloncino corto, in questi casi sarà impossibile correggere il danno. Le complicanze post operatorie generiche, invece, sono sovrapponibili a quelle della chirurgia convenzionale, ovvero sanguinamento, sieromi, ma sopratutto infezione data la localizzazione delle cicatrici molto prossima alle aree genitali e all’ano.

 

Lifting cosce alternative terapeutiche 

Come per tutti gli interventi di lifting corporale, anche per il lifting delle gambe, qualora ci siano francamente le indicazioni per questo intervento (come dopo un grosso dimagrimento), purtroppo non ci sono delle vere e proprie alternative non chirurgiche. Qualora ci fosse una minima quantità di eccesso tissutale, associata ad un piccolo accumulo di adipe, si potrebbe optare per una liposcultura tridimensionale per garantire una detrazione post operatoria dei tessuti e così evitare cicatrici chirurgiche, tuttavia se il caso fosse mal selezionato o la procedura non correttamente eseguita potrebbe esserci un peggioramento della situazione clinica. 

Per maggiori informazioni sul lifting cosce contatta il dottore Raffaele Rauso c/o la Centro Polispecialistico S.Apollonia, in via Martiri del Dissenso, 47 S.Maria Capua Vetere (Caserta)

Richiesta informazioni Gratuite

Segui il Dottore su Twitter

Dove opero a Caserta

 

Centro Polispecialistico S. Apollonia, in via Martiri del Dissenso, 47 S. Maria Capua Vetere (Caserta)