• chirurgo plastico caserta raffaele rauso
  • chirurgia plastica caserta raffaele rauso
  • chirurgia plastica estetica caserta raffaele rauso

Mentoplastica additiva

Si parla di mentoplastica additiva quando chirurgicamente è necessario aumentare la proiezione del mento perché ci si trova dinanzi a condizioni anti estetiche come il mento da strega. La mentoplastica additiva si esegue inserendo una protesi al dinanzi della porzione mediana della mandibola che rappresenta il mento. Le protesi utilizzabili sono di svariati tipi, med por, silicone, etc, e sopratutto presentano taglie e proiezioni differenti, sia in senso antero posteriore che latero laterale, proprio per questo è di fondamentale importanza un’opportuna pianificazione pre-operatoria del risultato da raggiungere. Le protesi possono essere inserite sia tramite un incisione all’interno della bocca, sia tramite una collocata sulla cute, al di sotto del mento stesso, una volta che i tessuti saranno stati opportunamente scollati la protesi potrà essere fissata sia con viti che oltrepassano la protesi e la fissano all’osso, sia tramite delle suture poste tra la protesi ed il periostio, ovvero la membrana che fisiologicamente ricopre l’osso. La mentoplastica additiva però è eseguibile anche senza l’inserimento di una protesi, in questi casi l’intervento viene eseguito con tecniche di chirurgia maxillo-facciale, in questi casi la porzione terminale della mandibola rappresentante il mento viene segata letteralmente e riposizionata in una posizione più consona con placche e viti da osteosintesi.

 Per maggiori informazioni sulla mentoplastica additiva contatta il dottore Raffaele Rauso c/o la Centro Polispecialistico S.Apollonia, in via Martiri del Dissenso, 47 S.Maria Capua Vetere (Caserta)

Richiesta informazioni Gratuite