• chirurgo plastico caserta raffaele rauso
  • chirurgia plastica caserta raffaele rauso
  • chirurgia plastica estetica caserta raffaele rauso

Rimozione macchie e Tatuaggi

La rimozione delle lesioni pigmentate come le macchie cutanee da esposizione solare oppure i tatuaggi, che un tempo non erano in nessun modo trattabili, oggigiorno sono problematiche che possono essere aggredite in vario modo. Sebbene sia le macchie cutanee che i tatuaggi siano lesioni pigmentate ed in alcuni casi il loro trattamento sia simile, purtroppo non è sempre così. I tatuaggi, sia mono cromatici che colorati, vedono come unico metodo di trattamento la terapia con laser Q-switched, ovvero un laser in grado di determinare un’implosione del pigmento precedentemente inserito nel derma il quale successivamente verrà catalizzato dal nostro organismo. Per ciò che concerne le macchie cutanee, queste ultime, prevedono un inquadramento molto più complesso, in quanto possono essere secondarie ad alterazioni ormonali, o semplicemente ad eccessiva esposizione ai raggi solari, in questi casi bisognerà eliminare il fattore causale prima, altrimenti, facendo una similitudine con i tatuaggi, è come se facessimo una seduta di laser per rimuoverli ed il giorno dopo torniamo dal tatuatore per ripassare il colore!

 

Rimozione macchie e tatuaggi quando si fa

 

I trattamenti per la rimozione delle lesioni pigmentate, siano loro macchie cutanee o tatuaggi, vanno sempre effettuate durante i periodi freschi, quando non c’è possibilità di una eccessiva esposizione ai raggi solari, per tanto l’estate sicuramente non è un buon periodo, ad esempio l’esposizione alla luce del sole dopo un trattamento laser potrebbe determinare una iperpigmentazione da rimbalzo, ovvero la macchia o il tatuaggio che abbiamo iniziato a trattare potrebbe scurirsi e determinare una discromia (una alterazione del colore) ancora peggiore rispetto al problema iniziale.

 

E’ molto importante far comprendere al paziente che il trattamento di tatuaggi e/o macchie necessiterà di diverse sedute, non vanno mai via dopo un’unica seduta, così facendo progressivamente si raggiungerà uno schiarimento o l’eliminazione totale del problema.

 

Come rimuovere un tatuaggio o una macchia con il laser

 

Il trattamento principe per le lesioni pigmentate è l’utilizzo del laser Q-Switched, un laser in rado di determinare un’implosione con successiva degradazione del pigmento. Il trattamento è piuttosto rapido ed indolore, il paziente può avvertire a mala pena una sensazione tipo “pizzicotto” dell’area trattata, la quale andrà in contro al fenomeno noto come effetto “pop corn”, ovvero il pigmento in superficie diventa biancastro, ma solo per pochi giorni dopo il trattamento, progressivamente si potrà iniziare a vedere lo “schiarimento” della macchia e/o del tatuaggio. Tra una seduta ed un’altra generalmente devono intercorrere circa 40 giorni.

 

Rimozione macchie e tatuaggi con il laser degenza-post operatorio

 

Subito dopo un trattamento di rimozione macchie e/o tatuaggi con laser Q-Switched il paziente non avrà nessun tipo di dolore, tuttavia l’area trattata bisognerà tenerla ben umida con le pomate prescritte da medico; evitando l’esposizione diretta del sole o traumi nella zona trattata, il paziente può tornare immediatamente alla sua vita sociale

 

Rimozione macchie e tatuaggi con il laser possibili complicanze

 

Le complicanze che possono esitare dopo un trattamento laser sono essenzialmente di due tipi: legate ad un cattivo uso del laser o legate ad una cattiva gestione da parte del paziente dell’area trattata. Nel caso in cui il laser venga utilizzato con una potenza eccessiva si potrebbe determinare una lesione della cute ove è presente il pigmento ed in alcuni casi è possibile anche che esiti una cicatrice tipo ustione; nel caso in cui la lesione pigmentata, invece, non venga ben gestita dal paziente, ad esempio esponendosi immediatamente alla luce diretta del sole, si potrebbe verificare una iperpigmentazione dell’area, ovvero quest’ultima diventerà più scura rispetto alle aree  circostanti.

 

Alternative terapeutiche

 

Nel caso della rimozione dei tatuaggi l’unica possibilità è solo l’utilizzo del laser Q-Switched, che naturalmente richiede periodi piuttosto lunghi, nel caso in cui il paziente cerchi rimedi drastici ma rapidi (ad esempio perché dopo un mese bisogna presentarsi per un concorso sotto le armi) si potrebbe prendere in considerazione la sua rimozione chirurgica, la quale però creerà una cicatrice indelebile. Nel caso delle macchie cutanee, invece, si potrebbe optare per trattamenti con peeling o preparazioni galeniche di creme schiarenti.

 

 

Per maggiori informazioni sulla rimozione macchie e tatuaggi contatta il dottore Raffaele Rauso c/o la Centro Polispecialistico S.Apollonia, in via Martiri del Dissenso, 47 S.Maria Capua Vetere (Caserta)

Richiesta informazioni Gratuite

Segui il Dottore su Twitter

Dove opero a Caserta

 

Centro Polispecialistico S. Apollonia, in via Martiri del Dissenso, 47 S. Maria Capua Vetere (Caserta)